Striscia la Notizia, Antonio Ricci senza freni su Mediaset e non solo

di Maria Grazia Piscitelli

Pubblicato il 2023-09-24

A fare gli onori di casa alla conferenza stampa di presentazione della nuova stagione di “Striscia la notizia” c’è proprio lui, il suo inventore Antonio Ricci. Dopo aver illustrato le novità ed aver confermato Alessandro Siani e Vanessa Incontrada come la coppia di conduttori con cui il 25 settembre partirà la stagione del tg satirico, …

article-post

A fare gli onori di casa alla conferenza stampa di presentazione della nuova stagione di “Striscia la notizia” c’è proprio lui, il suo inventore Antonio Ricci.

Dopo aver illustrato le novità ed aver confermato Alessandro Siani e Vanessa Incontrada come la coppia di conduttori con cui il 25 settembre partirà la stagione del tg satirico, in onda ormai da trent’anni, Ricci coglie al volo l’occasione, grazie alla domanda di uno dei giornalisti presenti, per dire la sua sul gran fervore del mercato televisivo, e non solo.

Partendo da Fabio Fazio ed il suo addio alla Rai, Ricci ha commentato: “Ha fatto benissimo a lasciare la Rai: inutile restare dove sei solo sopportato”, per poi aggiungere “da Oscar la parte della vittima”.

Non meglio è andata a Claudio Baglioni:

Una figura molto triste, un antidemocratico, visto che ha chiesto e ottenuto il sequestro di un libro. Invece di rispondere alle critiche ha usato la forza pubblica, un fatto di una vigliaccheria totale”.

Baglioni, infatti, ha chiesto ed ottenuto il sequestro di un libro, scaricabile dal sito di Striscia, intitolato “Tutti poeti con Claudio” in cui si illustrano tutti i presunti testi da cui avrebbe attinto il cantautore. Nel processo in corso, Striscia si è aggiudicata il primo round; a novembre il secondo dove Ricci auspica che “Baglioni e il suo passerotto si presentino”.

Sulla conduzione di “Pomeriggio Cinque”, Ricci ha liquidato Myrta Merlino con queste parole: “Non l’ho mai seguita, so solo che è la fidanzata di Tardelli e l’ex moglie di quello delle mascherine” (Domenico Arcuri, commissario straordinario nel periodo della pandemia).

E su Barbara D’Urso? “Sembrava un pilastro di Mediaset e invece… “. L’ha invitata in trasmissione, a far da “ripieno” al Gabibbo (“Ha rifiutato, ma col cuore”), e rivela che a gennaio “La d’Urso vuoterà il sacco e ci saranno sorprese clamorose”.

La stoccata più forte è stata, però, quella al nuovo corso che Pier Silvio Berlusconi ha voluto dare a Mediaset:

La pulizia in atto a Mediaset però per me è una contraddizione di Pier Silvio Berlusconi. Ha al suo fianco e in tv Silvia Toffanin, che è elegante, carina, molto amata dai collaboratori, l’abbiamo avuta a condurre Striscia, ma lascia spazio a Tina Cipollari!” per poi ironizzare: “Esiste un carteggio sulla cacciata di Tina poi fatta morire sul nascere anche sul Web. Esistono anche delle foto di Pier Silvio e Tina che Signorini ha insabbiato”.

Probabilmente stanco per i colpi affondati, Antonio Ricci si è commosso dopo aver rivelato che la piazzetta antistante gli studi di “Striscia la Notizia” è tata intitolata a Gianfranco D’Angelo, scomparso nel 2021 dedicandogli queste parole: “Era una manna per noi autori, sapeva recitare, imitare, in un baleno imparava il copione”.

E per finire, mentre dichiara che Amadeus, in onda in concorrenza con Striscia con “Affari tuoi” “E’ un amico”, rilancia: “Certo, avremo un servizio pubblico sulla tv commerciale, e cioè un tg che per trovare la verità in strada e prende le botte; e la tv pubblica che risponde con il gioco d’azzardo, per cui apri un pacco e la Provvidenza pensa a te”.

Al momento, nessuno dei citati ha commentato. Del resto, almeno per quanto concerne le incongruenze di Mediaset, sotto gli occhi di tutti, come dargli torto?

Maria Grazia Piscitelli

Potrebbe interessarti anche