Ornella Muti racconta delle offerte orribili che riceve, ecco le sue parole

di Giuseppe Currado

Pubblicato il 2023-08-12

Ornella Muti, tutti la conosciamo, icona dei film anni ottanta, in compagnia di Renato Pozzetto e Adriano Celentano. L‘attrice all’anagrafe, Francesca Romana Rivelli, alla consegna del premio alla carriera in questa del Filming Sardegna Festival di Tiziana Rocca, si racconta alla Stampa. Prima di concedersi alle domande dei giornalisti, esordisce così: “Non mi date mai del …

article-post

Ornella Muti, tutti la conosciamo, icona dei film anni ottanta, in compagnia di Renato Pozzetto e Adriano Celentano.

L‘attrice all’anagrafe, Francesca Romana Rivelli, alla consegna del premio alla carriera in questa del Filming Sardegna Festival di Tiziana Rocca, si racconta alla Stampa.

Prima di concedersi alle domande dei giornalisti, esordisce così:

“Non mi date mai del Lei, è istituzionale”

Alla domanda su chi ha veramente amato, Ornella Muti, risponde:

“Ho amato Monicelli, ho amato Ferreri, ho amato Citto Maselli, poi anche Ettore Scola, Verdone e…. Anzi se penso al passato dovrei nominare i pochi che non ho amato…”

Ornella Muti racconta delle strane offerte lavorative che riceve

La Muti, ha poi aperto una parentesi, sulle opportunità  lavorative, che gli vengono offerte in questo ultimo periodo, facendo una riflessione:

“Mi offrono cose orribili come L’isola dei famosi. Ultimamente il Grande Fratello…. E io mi interrogo: perché me lo chiedono? Perché se vai poi sull’isola alla fine vieni distrutto. Si è vero ci sono soldi di mezzo, e neanche pochi, ma non amo fare scelte che non siano nella mia linea di pensiero e io non sono fatta per queste cose e preferisco così stare a casa…”

Alla Muti, inoltre è stato chiesto, se ad oggi è semplice diventare icone, del cinema Italiano e  straniero:

“Diventare icone attualmente è molto più difficile. È cambiato il cinema, è cambiato il mistero, è cambiata l’atmosfera. Tutto è già cotto e mangiato.…”

Continuando e aggiungendo:

“Questo lo si vede anche nella qualità dei film. Non vado molto al cinema, ma scopro che ci sono molti film stranieri, in genere francesi e spagnoli, meravigliosi. Film che spesso vengono riproposti, pari pari, in italiano. Ma noi insomma non abbiamo la Casa di carta, noi non facciamo cose così e mi dispiace dirlo.”

Poi una domanda, un pò più attuale, che coglie, quasi di sorpresa, la Muti sui prossimi progetti lavorativi:

“Ho appena finito di fare una piccola parte nel film di Giorgio Amato, dal titolo, Lo sposo indeciso, in cui faccio la madre di Ilenia Pastorelli. Mi piace partecipare a dei piccoli film in cui c’è qualcuno che ancora ci crede e ci prova…”

A conclusione, dello spazio concesso alla stampa, la Muti rivolge un pensiero al mondo della politica:

“Io sono una che si è sempre tenuta fuori dalla politica, perché sono un’ingenua, una credulona e la politica è tutto meno che questo. Ho solo un pò di paure per il mondo arcobaleno, per noi donne. Ho conosciuto la Meloni prima che diventasse premier e l’ho trovata una persona molto gradevole, ma le idee sono le idee e ognuno ha le sue.”

La Muti poi, ha concluso il suo pensiero, aggiungendo:

“Per  quanto riguarda il mondo gay è un mondo che c’è e va protetto come vanno regolamentate le adozioni senza esasperare troppo le cose. L’amore andrebbe protetto sempre se no di che parliamo? Di foto su Instagram?”

Voi cosa ne pensate?

Giuseppe Currado

Imprenditore, Speaker Radiofonico. In vari anni ha sviluppato competenze in diversi settori specializzandosi nell’ambito editoriale e della sicurezza sul lavoro. Fondatore di MondoTV24, Spazio Wrestling, Tuttocalciomercato24. Appassionato del Festival di Sanremo da sempre, nel corso degli anni ha presenziato presso la Sala Stampa Lucio Dalla durante la manifestazione partecipando alle votazioni delle canzoni. Dal settembre 2023 proprietario di Recensiamo Musica, portale presente da anni nel mondo musicale al quale sta fornendo la sua esperienza per rilanciarlo in maniera incisiva nel mondo editoriale.

Potrebbe interessarti anche