Nuovi guai per il calcio italiano: si indaga per irregolarità nei rimborsi agli arbitri

di Angelo Sorbello

Pubblicato il 2021-05-20

Si preannuncia un’estate molto calda per il calcio italiano, infatti si sta indagando su alcune presunte irregolarità amministrative per quanto riguarda i rimborsi a tutti i livelli del nostro calcio. A quanto sembra la Procura federale della Figc ha aperto un’ indagine per accertare eventuali irregolarità nei rimborsi spese nel settore arbitrale. Secondo quanto viene …

article-post

Si preannuncia un’estate molto calda per il calcio italiano, infatti si sta indagando su alcune presunte irregolarità amministrative per quanto riguarda i rimborsi a tutti i livelli del nostro calcio. A quanto sembra la Procura federale della Figc ha aperto un’ indagine per accertare eventuali irregolarità nei rimborsi spese nel settore arbitrale. Secondo quanto viene riferito la conclusione dell’attività di inchiesta dovrebbe terminare nei prossimi giorni.

La Figc, in pieno accordo con la presidenza dell’Aia, (l’associazione italiana arbitri) si è subito messa in attivazione in seguito a delle segnalazioni su alcune presunte irregolarità amministrative, per quello che riguarda i rimborsi a tutti i livelli. Ecco il comunicato:

“In attuazione dell’obiettivo della massima trasparenza associativa e come già comunicato su questo sito nei giorni scorsi, la nuova governance dell’AIA ha avviato audit interni amministrativi e contabili sulla conformità dei rimborsi-spese erogati per attività tecniche ed associative. All’esito di tali controlli, riscontrate delle incongruenze contabili nella compilazione dei rimborsi spese redatti di alcuni associati, la Presidenza dell’AIA ha inviato tutta la relativa documentazione alla Procura Federale della FIGC in data 21 aprile scorso. Nelle more della conclusione delle indagini federali, tutti gli associati coinvolti nella vicenda sono stati sospesi dall’attivita’ tecnica in via cautelare”.

Vedremo se ci saranno degli ulteriori sviluppi nei prossimi giorni, vi terremo aggiornati.

 

 

LEGGI ANCHE

Olimpiadi di Tokyo: ecco chi saranno i portabandiera dell’Italia

Angelo Sorbello

Vivo a Genova, sono laureato, ho lavorato per diverse testate giornalistiche, tra cui Il Giornale e il Secolo XIX. Ho diverse passioni, tra cui il wrestling in particolare la WWE.

Potrebbe interessarti anche