Lunedì 9 gennaio torna su Rai2 ‘Boss in incognito’ con Max Giusti

di Angelo Sorbello

Pubblicato il 2023-01-08

Dopo il grande successo dell’ultima edizione, andata in onda la scorsa primavera, Max Giusti torna da lunedì 9 gennaio in prima serata su Rai2 con “Boss in incognito”, il docu-reality che racconta le storie degli imprenditori che hanno deciso di affrontare la sfida di lavorare per una settimana insieme ai loro dipendenti sotto mentite spoglie: …

article-post

Dopo il grande successo dell’ultima edizione, andata in onda la scorsa primavera, Max Giusti torna da lunedì 9 gennaio in prima serata su Rai2 con “Boss in incognito”, il docu-reality che racconta le storie degli imprenditori che hanno deciso di affrontare la sfida di lavorare per una settimana insieme ai loro dipendenti sotto mentite spoglie: camuffati, con una nuova identità e un aspetto fisico inedito, grazie a trucco e parrucco. Ma non saranno solo i boss ad andare in incognito: come nelle due precedenti edizioni, anche Max Giusti scenderà in campo e si trasformerà in Josè, un operaio di origine cilene che andrà in missione per conto del boss, sostituendolo in alcune occasioni.

Saranno cinque le puntate di questa stagione che racconteranno nuove aziende, nuovi imprenditori, nuovi operai che, con il loro lavoro, fanno grande il nostro Paese.

Nel primo appuntamento di questa nuova stagione ad andare in incognito sarà Claudio Papa, boss di Dolceamaro, azienda leader nella lavorazione di confetti, cioccolato e prodotti da forno. L’azienda, con sede a Monteroduni, in provincia di Isernia, conta 70 dipendenti, ha uno stabilimento che occupa una superficie di 8.000 mq, oltre a 1.500 ettari di mandorleti e noccioleti biologici, materie prime fondamentali per la creazione dei confetti e delle pralinate al cioccolato, ed esporta le sue dolcezze in trenta paesi del mondo per un fatturato annuo di 9 milioni di euro. Nel corso della puntata, Claudio Papa sarà in prima linea con i suoi collaboratori: Maria, con cui realizzerà i chicchi di caffè ricoperti di cioccolato; Elena, per il confezionamento delle tavolette di cioccolato e dei confetti; Gianluca, con cui preparerà i coloratissimi macarons; e Liliana, che produrrà con il boss le tavolette di cioccolato. Max Giusti, nei panni di Josè, lavorerà, invece, con Carmela al prodotto di punta dell’azienda: i confetti. Durante la loro missione in incognito, riusciranno il boss e Max Giusti a non farsi scoprire? Non tutto andrà per il verso giusto.

L’esperienza di “Boss in incognito” permetterà ai boss, lavorando gomito a gomito con i propri dipendenti, di conoscere meglio chi lavora per loro e scoprire, più dall’interno, punti di forza e criticità della loro azienda. Dall’altro lato, i lavoratori, senza saperlo, potranno farsi conoscere dai propri titolari, spesso considerati inarrivabili, ma anche conoscerli umanamente, e non solo professionalmente. Due mondi solitamente separati e distanti avranno così l’opportunità di incontrarsi e comprendersi meglio.

Agli operai, impegnati a lavorare con il loro boss o con Max Giusti (entrambi camuffati), verrà detto – per non farli insospettire – che si sta girando “Missione lavoro”, un nuovo factual che racconta il mondo dell’imprenditoria e del lavoro italiano in un momento difficile e pieno di sfide, non solo per le imprese ma per tutto il Paese. Solo una volta terminata la settimana di riprese nell’azienda, i lavoratori scopriranno che sono stati affiancati nelle loro mansioni dal loro boss e, in alcuni casi, da Max Giusti, che svelerà la sua vera identità.

Nelle prossime puntate ci saranno: un’azienda che opera nel settore della pasticceria, un’azienda di borse e accessori, un’altra impegnata nella coltivazione e lavorazione di funghi e un’azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di tapparelle e frangisole.

“Boss in incognito” è prodotto in collaborazione con Endemol Shine Italy, basato sul format Undercover Boss creato da Studio Lambert e licenziato da All3media International Limited. E’ un programma scritto da Francesca Picozza (capo progetto), Alessia Eleuteri, Maria Grazia Giacente e Giuliano Rinaldi. La regia è di Alberto Di Pasquale. Produttore Rai Corrado Pacetti.

Angelo Sorbello

Vivo a Genova, sono laureato, ho lavorato per diverse testate giornalistiche, tra cui Il Giornale e il Secolo XIX. Ho diverse passioni, tra cui il wrestling in particolare la WWE.

Potrebbe interessarti anche