Grande Fratello, Perla scopre che Greta entrerà nella casa, ecco la sua reazione (VIDEO)

di Giuseppe Scuccimarri

Pubblicato il 2023-11-29

La casa del Grande Fratello sorge su una collina all’interno degli studi cinematografici di Cinecittà, essendo posta in alto domina la zona alle spalle degli studios. Posta abbastanza distante per essere raggiunta anche scavalcando l’imponente recinzione, unico modo per fare arrivare i messaggi, urlarli attraverso il megafono dallo stradone che parte da Viale Palmiro Togliatti …

article-post

La casa del Grande Fratello sorge su una collina all’interno degli studi cinematografici di Cinecittà, essendo posta in alto domina la zona alle spalle degli studios. Posta abbastanza distante per essere raggiunta anche scavalcando l’imponente recinzione, unico modo per fare arrivare i messaggi, urlarli attraverso il megafono dallo stradone che parte da Viale Palmiro Togliatti e arriva a congiungersi con Via di Torre Spaccata.

Questa digressione per sottolineare, che andare sotto le mura costa impegno ed è molto pericoloso essendo una strada a scorrimento veloce, pertanto è proprio necessario dare informazioni in anticipo ai concorrenti? Per alcuni evidentemente sì, soprattutto dopo aver saputo che sabato prossimo Greta Rossetti farà il suo ingresso nella casa, c’è chi non ce l’ha fatta a non andare ad urlare a Perla Vatiero quello che per la gieffina potrebbe rappresentare un evento funesto

“Perla stai attenta, entra Greta” hanno urlato da fuori la casa, lei dapprima non ci ha badato poi girandosi verso Mirko, ha esclamato “Che palle mo se è vero”, i concorrenti probabilmente si aspettavano l’ingresso del terzo vertice del triangolo ideato da Signorini, ma forse non avrebbero mai immaginato che la conferma arrivasse da fuori. Per quanto riguarda lo show, effetto sorpresa rovinato, pazienza.

Giuseppe Scuccimarri

Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

Potrebbe interessarti anche