Grande Fratello, Perla e la domanda che spiazza, Mirko traballa, autori dietro ai dialoghi?

di Giuseppe Scuccimarri

Pubblicato il 2023-11-26

“Greta lo sai chi ti saluta?” Questo è uno dei tanti sfottò apparsi nelle ultime ore sul web all’indirizzo di Greta Rossetti, colei che sulla carta “sarebbe” la fidanzata ufficiale di Mirko Brunetti, il condizionale è più che mai d’obbligo dato che il gieffino in queste ore sembra proteso più che mai verso Perla Vatiero, sua …

article-post

“Greta lo sai chi ti saluta?” Questo è uno dei tanti sfottò apparsi nelle ultime ore sul web all’indirizzo di Greta Rossetti, colei che sulla carta “sarebbe” la fidanzata ufficiale di Mirko Brunetti, il condizionale è più che mai d’obbligo dato che il gieffino in queste ore sembra proteso più che mai verso Perla Vatiero, sua fidanzata “storica”, per la quale sembra abbastanza palese che la fiamma non si sia spenta.

Abbiamo più volte ripetuto quanto questo pseudo triangolo abbia più che mai le parvenze di una minestra riscaldata e riproposta con ingredienti diversi, ma non per questo più saporiti. La sensazione è quella di un film di cui si conosce già il finale per buona pace dei fan della coppia che sono saliti su una nave nella matematica certezza di non poter affondare.

Ad incentivare la consapevolezza degli shippers in un lieto fine voluto anche dagli autori, una domanda di Perla a Mirko, di quelle un pò adolescenziali ed un pò too much per due persone che stanno insieme (o sono state) da quattro anni. Chiedere al proprio partner sotto le telecamere “con quante persone hai fatto l’amore” ha tutto il sapore di una domanda indotta dal confessionale per alimentare la curiosità di chi ascolta. La precisazione successiva di Perla “Ricorda che il sesso è una cosa e l’amore è un’altra” un messaggio interessante e veritiero da lanciare in TV, peccato che introdotto in un contesto del genere risulti depotenziato del suo valore e portato a un significato un pò spicciolo.

Don Alfonso si sarà rifatto in queste settimane a una frase di Francesco Dall’Ongaro, (no, non è un influencer), “Quando la gente non avea farina, lo re diceva: mangiate pollame ” nel senso che se i telespettatori non hanno a disposizione contenuti decenti, si accontentino di quelli che hanno, anche se ne hanno le scatole piene. Buona Domenica.

 

Giuseppe Scuccimarri

Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

Potrebbe interessarti anche