Grande Fratello, ecco i 4 nominati della puntata del 5 febbraio

di Giuseppe Scuccimarri

Pubblicato il 2024-02-06

Questa sera la puntata del Grande Fratello non la abbiamo vista per intero, abbiamo assistito all’ultima ora di messa in onda giusto il tempo di assistere alla veemente reazione di Beatrice Luzzi verso Alfonso Signorini e i suoi autori. Sono mesi che l’attrice romana regge da sola programma e dinamiche e sono altrettanti mesi che …

article-post

Questa sera la puntata del Grande Fratello non la abbiamo vista per intero, abbiamo assistito all’ultima ora di messa in onda giusto il tempo di assistere alla veemente reazione di Beatrice Luzzi verso Alfonso Signorini e i suoi autori. Sono mesi che l’attrice romana regge da sola programma e dinamiche e sono altrettanti mesi che conduttore e autori la mettono in condizione di doversi difendere in un continuo  costruire e ricostruire rapporti distrutti dalle dinamiche autorali La Luzzi è l’esempio di cosa possa vivere una donna con carattere, quando deve confrontarsi con il maschilismo becero e con un gruppo di persone che seguono il proprio pastore come le pecore.

Alfonso Signorini sta insistendo imperterrito nella narrazione di un reality tutto suo, purtroppo mietendo proseliti in un web che invece di indignarsi per soprusi e prevaricazioni, si è suddiviso in curve da stadio. La bilancia del conduttore non è assolutamente tarata, pende sempre e solo da un lato e ciò che viene concesso a taluni per altri è fonte di aspra critica. Questa sera si è montata un’intera puntata sulla Luzzi che ha definito Varrese una persona poco equilibrata, mentre tante volte si è sorvolato su episodi ben più gravi.

Non è la prima volta e non sarà neanche l’ultima, ma assistere ogni puntata all’uno contro tutti verso una persona, non è un grandissimo esempio per chi guarda, anzi è alquanto stridente verso quanto affermato da Piersilvio Berlusconi a inizio stagione. Adesso come allora, possiamo senz’altro affermare che nella scorsa edizione non era il cast ad essere sbagliato, ma chi tira le fila di un meccanismo che tende a pressare e a fare impazzire chiunque ne abbia a che fare.

PUNTATE TUTTE UGUALI

Anche questa sera puntata fotocopia delle altre, pur non avendone guardata gran parte ne abbiamo saputo lo sviluppo ascoltando Un racconto dalle sembianze divine servito dopo cena, con crudezza e analisi per quanto è stato reale, talmente reale da indurre chi celo stava raccontando ad  andare a dormire come avrà fatto anche qualche Vestale. Qualora ciò fosse accaduto non ci resterebbe che darle ragione, doccia di fede a parte.

I 4 AL TELEVOTO

Detto ciò, Stefano è stato il meno votato ed è andato direttamente al televoto per la prossima puntata, Fiordaliso ha abbandonato, mentre insieme a Stefano sono finiti davanti al giudizio popolare,  Vittorio, Beatrice e Federico. Mancano ancora due mesi alla fine del reality e davvero la misura è colma, non è giusto e non è corretto un racconto del genere, soprattutto quando quel racconto è capace di tirar fuori in chi ascolta, sensazioni dolorose, Alfonso fermati, questo non è più un gioco…

Giuseppe Scuccimarri

Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

Potrebbe interessarti anche