Gianluca Ginoble e la sua dedica a Eleonora per l’anniversario

di Maria Grazia Piscitelli

Pubblicato il 2023-09-06

Gianluca Ginoble, componente del gruppo Il Volo, insieme a Ignazio Boschetto e a Piero Barone, si è reso protagonista di un dolcissimo gesto romantico. Durante l’ultima delle tre date del gruppo previste al Teatro Arcimboldi di Milano, alle 22.30 circa, è sceso dal palco ed è andato in platea, dove, tra il pubblico, era presente …

article-post

Gianluca Ginoble, componente del gruppo Il Volo, insieme a Ignazio Boschetto e a Piero Barone, si è reso protagonista di un dolcissimo gesto romantico. Durante l’ultima delle tre date del gruppo previste al Teatro Arcimboldi di Milano, alle 22.30 circa, è sceso dal palco ed è andato in platea, dove, tra il pubblico, era presente la sua compagna, Eleonora Venturini Storaro.

Dopo averla presa per mano, l’ha condotta sul palco con se e le ha dedicato uno dei brani più belli ed emozionanti di Franco Battiato, “La cura”. Durante le interviste post concerto ha poi rivelato che era il loro anniversario.

Prima dell’arrivo della ragazza nella sua vita, Gianluca era molto restio a parlare del suo privato. Solo qualche mese fa nel salotto di Silvia Toffanin, “Verissimo”, aveva rivelato qualche dettaglio in più sulla sua vita sentimentale dichiarando:

“Sono fidanzato, si chiama come mia madre: Eleonora. Oggi sono fidanzato e realmente innamorato, posso dirlo pubblicamente, sono felice”.

Chi è dunque, la bellissima ragazza che ha rubato il cuore di Gianluca?
Eleonora è una graphic designer , laureata in Scienze della Moda e del Costume all’Università La Sapienza con una specializzazione in Fashion Design ottenuta al prestigioso Istituto Marangoni di Milano. E’ la nipote di Vittorio Storaro, direttore della fotografia di fama mondiale, tre volte premio Oscar per i film Apocalypse Now, Reds e L’Ultimo Imperatore.

La storia dei ragazzi, iniziata circa un anno fa, procede, dunque, a gonfie vele. Reduci da una romantica vacanza in Sicilia, i due sembrano più innamorati e felici che mai.

Maria Grazia Piscitelli

Potrebbe interessarti anche