Emma Marrone in Sbagliata-Ascendente Leone parla della scuola di Amici e di Maria De Filippi, ecco le sue parole

di Giuseppe Scuccimarri

Pubblicato il 2022-12-12

Si chiama “Sbagliata-Ascendente Leone” il docu-film di Emma Marrone disponibile su Prime Video, un racconto di circa 90 minuti dove la cantante ha raccontato sé stessa nel suo essere personaggio pubblico, ma soprattutto donna protesa verso i diritti delle donne. In mezzo a tanti successi, la battaglia contro il male che la ha aggredita tre …

article-post

Si chiama “Sbagliata-Ascendente Leone” il docu-film di Emma Marrone disponibile su Prime Video, un racconto di circa 90 minuti dove la cantante ha raccontato sé stessa nel suo essere personaggio pubblico, ma soprattutto donna protesa verso i diritti delle donne.

In mezzo a tanti successi, la battaglia contro il male che la ha aggredita tre volte e che per tre volte ha sconfitto, sacrificando una parte di sé. Per la prima volta Emma ha rivelato di aver perso l’unico ovaio che le era rimasto durante l’ultimo intervento chirurgico, ma che potrà comunque diventare madre grazie alla scelta che ha fatto in passato di congelare gli ovuli, una conquista per l’artista che a suo parere tutte le donne dovrebbero rivendicare, senza paura di essere giudicate. Nel film Emma lancia tra le altre cose un suo messaggio contro il cliché del giudizio :

Prima di giudicare gli altri bisognerebbe farsi delle domande, perché chi ci giudica non ha idea della sofferenza che c’è nella vita di chi sta giudicando, io nonostante tutto mi sento una ragazza fortunata, perché invece di essere arrabbiata con la vita, negli ultimi anni mi sembra di essere più sana“.

In tutto ciò l’omaggio a Maria De Filippi e ad Amici da dove il suo percorso artistico è cominciato, il commento della cantante fa da contorno alla immagini della sua vittoria nel talent e l’abbraccio proprio con la conduttrice :

Io e Maria abbiamo un rapporto tutto nostro, mi piace definirlo speciale, perché io credo di avere con lei un rapporto speciale, a volte abbiamo anche litigato, non ci siamo trovate d’accordo su alcune mie scelte, io so che nei miei confronti è molto protettiva, mi protegge molto perché Maria mi conosce davvero nel profondo. Il nostro rapporto funziona perché c’è una stima reciproca incredibile, io mi fido di lei, ma lei si fida molto di me e rispetta quelli che sono i miei pensieri”

Nel docu-film anche il racconto dell’ultima partecipazione al Festival di Sanremo, il concerto con Vasco Rossi e poi Arena di Verona e Campovolo e per finire un ricordo del padre, scomparso lo scorso settembre. Un film da vedere non solo per i fan di Emma ma per tutti gli appassionati di musica, una carriera in chiaroscuro a cui l’artista ha sempre saputo dare una sua cifra e per la quale non finirà mai di ringraziare il destino, nonostante le sofferenze che ha dovuto passare.

 

 

LEGGI ANCHE

Amici 22, ecco la classifica degli inediti più ascoltati su Spotify

Giuseppe Scuccimarri

Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

Potrebbe interessarti anche