Cecilia Rodriguez, retroscena su Ignazio Moser, sesso al GF Vip e a Mattino 5, ecco cosa ha detto

di Giuseppe Scuccimarri

Pubblicato il 2022-11-23

Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser sono una delle coppie più collaudate dello showbiz, dopo cinque anni d’amore è arrivata la tanto attesa proposta di matrimonio. In una intervista rilasciata al settimanale CHI, i due hanno raccontato i retroscena della proposta e la reazione delle rispettive famiglie, ma non solo, Cecilia ha anche rivelato cosa ha …

article-post

Cecilia Rodriguez e Ignazio Moser sono una delle coppie più collaudate dello showbiz, dopo cinque anni d’amore è arrivata la tanto attesa proposta di matrimonio. In una intervista rilasciata al settimanale CHI, i due hanno raccontato i retroscena della proposta e la reazione delle rispettive famiglie, ma non solo, Cecilia ha anche rivelato cosa ha pensato la prima volta che ha visto Ignazio al GF Vip, ecco le sue parole :

A parte il fatto che era bellissimo, appena l’ho visto mi ha incuriosito. Comunque, mi ha dato subito un senso di leggerezza. In ogni caso mi è scattata una cosa dentro. Con gli altri mi sono sempre lasciata conquistare, con lui provavo una sensazione diversa, contraria, pensavo: “Io lo voglio e farò di tutto per conquistarlo”. Gliel’ho detto: “Tu ti innamorerai di me”. E lui si è innamorato”.

Poi Cecilia è entrata nei particolari del rapporto, soprattutto sull’intesa sessuale fornendo indiscrezioni sulla famosa scena dell’armadio nel loft di Cinecittà e rivelando di aver fatto sesso anche nei camerini di Mattino 5 :

Guardi, noi due abbiamo fatto sesso nella Casa e non si è visto. E appena usciti lo abbiamo fatto nel camerino di Mattino 5. Eravamo molto focosi allora – anche ora lo siamo – ma nell’armadio c’è stato solo un bacio: lui era con la camicia aperta, me lo volevo baciare, me lo volevo mangiare. C’era il cofano del letto (il mobile contenitore, ndr), potevi aprirlo: lì ho messo tutte le lenzuola intorno, siamo entrati tutti e due, poi però lui ha lanciato le mutande fuori…”

LEGGI ANCHE

Belve, la Fagnani chiude col botto, fa arrabbiare Massimo Ferrero, poi un best off di questa serie di interviste, ecco cosa è successo

Giuseppe Scuccimarri

Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

Potrebbe interessarti anche