Back to School, scivolone Mediaset, debutto rinviato?

di Giuseppe Scuccimarri

Pubblicato il 2021-10-29

Nell’epoca in cui la televisione va sul satellite e sulle piattaforme web, Mediaset continua a confezionare i programmi con lo stile con cui nell’era di Berlusconi senior il Biscione preparava i prodotti televisivi da mandare in onda. Accade che il più grande colosso televisivo italiano sia rimasto incredibilmente indietro nel modo di produrre i programmi …

article-post

Nell’epoca in cui la televisione va sul satellite e sulle piattaforme web, Mediaset continua a confezionare i programmi con lo stile con cui nell’era di Berlusconi senior il Biscione preparava i prodotti televisivi da mandare in onda. Accade che il più grande colosso televisivo italiano sia rimasto incredibilmente indietro nel modo di produrre i programmi anzi l’errore più che nei modi sta nei tempi, alcune trasmissioni sono realizzate con largo anticipo rispetto alla loro emissione e capita che quando si stia per mandare in onda il prodotto ci si accorga di incongruenze tra quanto registrato mesi prima e il presente. Trasmissioni come “Scherzi a Parte”, “Tu si que vales” e “C’è posta per te” sono state registrate a luglio, per non parlare di Anna Tatangelo costretta a presenziare a due matrimoni alla settimana per garantire alla rete contenuti da spalmare nelle 8 puntate di “Scene da un Matrimonio”.

Ultimo caso “Back to school” il programma registrato tra luglio e settembre e di cui ancora si devono registrare le ultime tre puntate ha avuto già il suo lancio promozionale, promo in TV e interviste di Nicola Savino il conduttore sulle principali riviste che si occupano di spettacolo, un hype creato ad arte come si conviene a un prodotto nuovo puntando anche sull’immagine di Giulia Salemi, uno dei personaggi più amati dal pubblico in questo momento, tutto pronto per il debutto fino a quando coloro che dovrebbero occuparsi dell’emissione si sono accorti di incongruenze tra il registrato a luglio e il registrato a settembre. I contenuti non sarebbero stati registrati di seguito non consentendo una visione complessiva del prodotto che a quanto pare necessiterebbe di aggiustamenti.

Cosa fare adesso? Rattoppare in fretta e far partire il programma nel periodo stabilito, posticiparne la programmazione di un paio di settimane tempo necessario per registrare nuovi contributi o montare diversamente quelli già in essere? Una brutta gatta da pelare per Mediaset con gli investitori pubblicitari che hanno già pagato per il periodo di messa in onda, non sarebbe arrivato il momento per l’emittente di Cologno Monzese di rivedere il proprio sistema di produzione o quantomeno avviare una catena di montaggio televisivo tale da rendersi conto subito di possibili incongruenze? Vedremo come andrà a finire, per il momento il debutto di Back to School è confermato per il 10 novembre, ma potrebbe slittare al 24 novembre o alla settimana successiva. Vedremo se il Biscione riuscirà a scongiurare l’ennesimo scivolone.

LEGGI ANCHE

XF2021, Frecciatine ironiche tra Emma e Mika “Fai presentazioni pessime” la risposta “Come i tuoi commenti”

 

Giuseppe Scuccimarri

Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

Potrebbe interessarti anche