Amici 23, Maria dura con Ayle, ecco il motivo

di Giuseppe Scuccimarri

Pubblicato il 2023-11-26

I soliti problemi in casetta per le pulizie, è accaduto che nel pomeridiano di Amici 23, gli allievi sono stati ripresi per le scarse pulizie in casetta. È stato mostrato un video in cui è stata mostrata la casa in un alto stato di disordine e abbandono, dai letti non fatti, al disordine generale passando …

article-post

I soliti problemi in casetta per le pulizie, è accaduto che nel pomeridiano di Amici 23, gli allievi sono stati ripresi per le scarse pulizie in casetta. È stato mostrato un video in cui è stata mostrata la casa in un alto stato di disordine e abbandono, dai letti non fatti, al disordine generale passando per pentole sporche abbandonate e preda delle mosche.

Dopo un’ampia reprimenda Maria De Filippi ha informato gli allievi che in base a controlli, i maggiori responsabili di quanto accaduto sono Holden, Kumo e Ayle. Rudy Zerbi molto arrabbiato ha sospeso la maglia ad Holden essendo un suo allievo. Il giovane pur riconoscendo di aver lasciato il suo letto in disordine, e accettando il provvedimento ha rigettato le accuse di non aver provveduto a pulire la cucina.

L’ allievo ha detto che tante volte ha esortato i compagni a dare una mano per pulire le pentole, ma non è avvenuto. Ma la reazione più dura è stata quella di Ayle, il giovane ha velatamente accusato la produzione di aver attribuito la responsabilità ai tre allievi dopo aver ascoltato i compagni mentre loro erano assenti.

Maria De Filippi si è molto irritata e ha risposto ad Ayle che loro tre non sono stati accusati a caso o dopo aver sentito superficialmente le chiacchiere, ma dopo aver visionato i filmati in seguito alle indicazioni ricevute. La conduttrice ha aggiunto che nessuno deve sentirsi perseguitato e che se viene fatto un appunto lo si deve accettare.

Ogni anno il problema delle pulizie ritorna in maniera persistente , non capiamo cosa c’entri con un talent in cui al centro dovrebbe stare l’inclinazione artistica, ma tutto fa show, compresa l’umiliazione pubblica per chi preferisce dedicarsi al vero motivo per cui si frequenta una scuola del genere.

Giuseppe Scuccimarri

Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

Potrebbe interessarti anche