Alex Belli torna a parlare del GF Vip e lancia un consiglio ai fandom delle coppie nate nel reality, ecco il suo pensiero

di Giuseppe Scuccimarri

Pubblicato il 2023-07-10

Alex Belli dopo un periodo di silenzio è tornato a parlare e ha manifestato il suo pensiero sull’ultima discussa edizione del GF Vip. Complice una intervista a SuperGuidaTV, il Man del Game ha dichiarato che quest’anno i concorrenti hanno peccato nella comunicazione, adottando un tipo di linguaggio non adatto a una TV generalista legata agli …

article-post

Alex Belli dopo un periodo di silenzio è tornato a parlare e ha manifestato il suo pensiero sull’ultima discussa edizione del GF Vip. Complice una intervista a SuperGuidaTV, il Man del Game ha dichiarato che quest’anno i concorrenti hanno peccato nella comunicazione, adottando un tipo di linguaggio non adatto a una TV generalista legata agli investitori pubblicitari, queste le sue parole :

Il vero problema non è il trash ma il linguaggio. Qualsiasi tipo di contenuto, anche quello più piccante o scabroso, deve essere trattato con la consapevolezza di essere in una televisione generalista che è piena di investitori pubblicitari. In questa edizione ci sono stati tanti comportamenti sbagliati… Le coppie che sono nate quest’anno nella casa del Grande Fratello Vip sono state tutte fumose e litigiose. Io mi sono permesso di dire solo che la verità delle coppie che nascono all’interno del reality si vede nel lungo periodo. Ai fandom consiglio di fare attenzione perché bisogna aspettare un po’ di tempo per capire se le storie dureranno o meno.”

Ovviamente non è potuta mancare una domanda su Soleil con la quale Belli è stato protagonista del discusso triangolo con la Duran :

Siamo amici. Non ci vediamo frequentemente ma quando ci vediamo stiamo sempre bene insieme. Finito il Grande Fratello Vip rimangono i rapporti umani e con lei è rimasto.”

Giuseppe Scuccimarri

Giuseppe Scuccimarri, classe 1969, esperto di televisione e cronaca rosa con interessi anche per l'attualità e la politica nazionale e internazionale. Autore della commedia "Il delitto di Lord Arthur Savile" (2002) e del musical "La vita è una splendida canzone" (2014), ghostwriter per diversi autori e paroliere, amante della scrittura e della letteratura italiana e straniera.

Potrebbe interessarti anche